david spezia david spezia sito ufficiale Tour Letterario
HOME LIBRI AUTORE CONTATTO  

TOUR LETTERARIO "IL VELO DI IRSINA"

 
trasp


Il Fiore della Vita

16"Il Fiore della Vita" - Oggi [ "Il Velo di Irsina" pag. 78]

L’ambiente era pervaso da un odore di umidità e aria stantia, con le pareti coperte da un leggero intonaco sul quale crescevano diffuse macchie irregolari. Dopo aver passato un angolo, percorsero una scalinata fino a raggiungere uno stretto accesso ad arco. I muri adesso presentavano antichi pilastri di mattoni consumati dal tempo. Ogni tanto, una fenditura evidenziava la mancanza di un tassello dell’immenso puzzle che componeva la struttura.
Passarono altri tre archi ravvicinati e, senza preavviso, furono nella cripta circolare. Gli sguardi vennero immediatamente catturati dalla cupola e dai finestroni a cerchio, dai quali arrivava la luce diretta del sole.
«Si tratta di una cripta romanica con pianta a croce greca» annunciò Tonino da perfetta guida.

James rimase solo nel silenzio della cripta. Sentì Tonino percorrere le scale e poi chiudersi la porta alle spalle. Si guardò intorno, colpito dal vuoto di un locale lasciato in disuso. Alla base della parete, su cui erano intagliati i finestroni circolari, erano sistemati due vecchi inginocchiatoi coperti da uno strato di polvere. Tra questi, era appoggiato al muro un grande piatto di marmo. L’uomo giudicò che si dovesse trattare di un antico fonte battesimale, tenuto a testimonianza di ciò che doveva essere, un tempo, la Cattedrale.
Si avvicinò per osservare meglio e fu in quel momento che notò ai suoi piedi il disegno del Fiore della Vita.

     
trasp
 
David A. R. Spezia - Tutti i diritti riservati
20 19 2 18 17 16 15 14 1 8 11 12 13 4 7 9 5 3 6 10