david spezia david spezia sito ufficiale Tour Letterario
HOME LIBRI AUTORE CONTATTO  

TOUR LETTERARIO "IL VELO DI IRSINA"

 
trasp


Il nascondiglio tra le case

11"Il nascondiglio tra le case" - 1370 [ "Il Velo di Irsina" pag. 252]

Quando ebbero svoltato per due incroci, lui la perse di vista e si fermò.
«Antonietta! Dove sei?» sussurrò.
«Qui!»
Udì la voce, ma non vide nessuno: «Dove? Non ti vedo!».
«Sono qui!»
Il volto della giovane sbucò da una casa come fosse un gioco di magia. James si avvicinò e scoprì subito lo stratagemma: esistevano due abitazioni costruite vicine, ma non direttamente confinanti. Le due mura creavano un’intercapedine abbastanza larga da far entrare un uomo di lato, tuttavia il nascondiglio era difficile da scorgere, anche alla luce del sole.
L’inglese non badò molto al contorno e subito entrò, scoprendo le mura talmente vicine, da far fatica a respirare.
Seguì la ragazza per alcuni metri, fino a vedere la strada solo come una ferita verticale di luce, poi stette in silenzio, cercando di controllare il recupero del fiato per la corsa.

     
trasp
 
David A. R. Spezia - Tutti i diritti riservati
20 19 2 18 17 16 15 14 1 8 11 12 13 4 7 9 5 3 6 10